Prevenzione: prendiamoci cura anche della nostra mente.

Al giorno d’oggi si danno indicazioni per prevenire numerose malattie, dall’ipertensione ai tumori, ma poco si fa per i disturbi cognitivi e le demenze. Fondamentale per questo tipo di malattie è  pensarci per tempo ed iniziare a fare prevenzione.

Quando si presentano difficoltà durante il processo di memorizzazione, in particolare, si manifestano difficoltà nel ricordare cose, nomi, appuntamenti, ecc. …, fino ad interferire nello svolgimento delle abituali attività quotidiane, siamo in presenza di un disturbo della memoria comunemente chiamato ” dimenticanza”.
Questa può avvenire sia per un invecchiamento fisiologico, sia per un invecchiamento patologico, ma può anche manifestarsi a seguito di fattori d’ordine emotivo, come per esempio ansia, stress e calo dell’umore.

L’invecchiamento fisiologico è dovuto ad un “decadimento” naturale della memoria che, come altre funzioni cognitive con l’avanzare degli anni, diminuisce d’efficienza. Quando questa perdita d’efficienza progredisce troppo velocemente fino a diventare un vero e proprio disturbo cognitivo, si tratta d’invecchiamento patologico.
La demenza, invece, consiste in differenti deficit cognitivi che hanno una significativa interferenza sulla vita quotidiana dell’individuo.

Oggi è importantissimo fare prevenzione, perché con una diagnosi precoce è possibile definire ed attuare gli interventi opportuni con l’obbiettivo di stabilizzare il quadro clinico.
Alcuni interventi possono riguardare terapie farmacologiche, in casi di significativa necessità, oppure percorsi psicoterapeutici, di fronte a disturbi cognitivi legati a fattori emotivi.

Per prevenire il decadimento cognitivo fisiologico, invece, assumono una particolare rilevanza tutti gli “esercizi” che stimolano, rafforzano e migliorano le abilità cognitive dell’individuo.

Imparare a prendersi cura della propria mente diventa quindi di fondamentale importanza, non solo perché  previene un possibile decadimento futuro, ma soprattutto perché permette di sviluppare e potenziare le proprie capacità.

Dott.ssa Alessia Nastro – Vicepresidente InConTra Cooperativa Sociale Onlus